Benessere e Salute

now browsing by category

 

BAVA LUMACA, una crema multifunzione

bava di lumaca

Che cosa è la bava di lumaca?

Sembrerà strano, ma la comune bava di lumaca, dopo un attento e delicato processo di lavorazione, viene utilizzata come potente prodotto cosmetico e dermatologico, utile a contrastare i principali inestetismi, tra cui invecchiamento cutaneo, cedimenti, rughe, segni di espressione, cellulite, smagliature e cicatrici. La bava di lumaca, chiamata propriamente mucopolisaccaride di lumaca, è uno tra i principi attivi tutt’ora disponibili con maggiori benefici.

La crema alla BAVA LUMACA contiene, oltre all’ingrediente chiave, altri eccipienti estremante efficaci, tra cui l’allantoina, l’elastina, l’acido glicolico, il collagene e molti minerali e vitamine. Gli ingredienti agiscono su più fronti: diminuiscono le rughe, aiutano ad avere una pelle più sana e radiosa, migliorano l’aspetto dell’epidermide stressata e segnata e sono un vero e proprio toccasana per smagliature e cellulite.

Gli utilizzi di BAVA LUMACA

bava di lumaca

Questa crema, in un solo prodotto, riunisce i migliori ingredienti e principi attivi utili a migliorare l’aspetto e la consistenza della pelle di viso e corpo. Grazie all’acido glicolico, l’epidermide si rinnova, andando a perdere le cellule morte superficiali e a produrne di nuove. Con l’ossigenzaione dei tessuti, la pelle avrà subito un colorito roseo, sano e naturale, tipico della giovane età.

L’acido glicolico, unito ai minerali contenuti in elevata percentuale, leviga le rughe anche più marcate, attenuando i segni d’espressione e regalando un volto molto più tonico e fresco.

Nella crema abbiamo poi l’elastina, che aiuta a migliorare l’aspetto delle cicatrici, anche quelle lasciate dall’acne, con grande giovamento dell’aspetto generale del viso. L’elastina è ottima anche per le smagliature e la cellulite, in quanto aiuta i tessuti a rigenerarsi e a diventare più tonici, liberandosi dai liquidi in eccesso, la prima causa della cellulite.

BAVA LUMACA ha ingredienti vitaminici portentosi per le pelli secche, che saranno nutrite in profondità.

Utilizzo della crema

Utilizzare BAVA LUMACA è semplicissimo. La crema può essere applicata sia al mattino che la sera, a seconda delle esigenze. Dopo aver pulito a fondo la pelle, si massaggia una quantità sufficiente di BAVA LUMACA su viso, collo e décolleté, oltre alle zone del corpo interessate da smagliature e cellulite.

Molto importante è il massaggio, che deve essere effettuato con movimenti circolari, fino a completo assorbimento della crema. Insistere maggiormente sulle zone più segnate, almeno per le prime volte.

E’ molto importante essere costanti nell’applicazione di BAVA LUMACA, in modo da avere risultati che durino nel lungo periodo. La crema è adatta a tutti i tipi di pelle, da quelle grasse, a quelle miste e molto secche.

Le dentiere non sono la soluzione

impianti-zigomatici-Milano

Diciamocela tutta: le dentiere sono ormai passate di moda! Non vi dovete più preoccupare di passare gran parte della vostra futura vecchiaia il compagnia di questo scomodo arnese. Da qualche tempo esistono delle tecniche indolore ed alternative che vi permetteranno di avere un splendido e smagliante sorriso, dei denti nuovi, nuovi. In questi ultimi dieci anni l’implantologia ha fatto passi da gigante introducendo nuove tecniche rivolte anche ai pazienti più anziani; un esempio su tutti riguarda il fissaggio, all’interno della bocca, nelle parti ossee, di elementi in titanio in grado di supportare uno o più denti artificiali. impianti-zigomatici-MilanoSi tratta di operazioni meno dolorose, meno costose, più veloci nell’esecuzione ed offrono, in genere, una ripresa della funzione masticatoria in un breve arco di tempo. Ovviamente andrà prima esposto al dentista tutto il proprio stato di salute per evitare l’insorgere di complicazioni dovute a difetti di coagulazione del sangue o di diabete non compensabile.

Le possibili alternative implantari e non

Impianti Dentali

Ecco un’alternativa valida nel caso in cui ci sia una perdita di denti. Si inizia chirurgicamente fissando una vite di titanio nell’alveolo del dente mancante e questo agirà come sostituto della radice del dente naturale. È un’operazione volta a rimpiazzare un dente solo oppure tutti i denti. Il paziente potrà tornare a mangiare come se fossero i suoi denti originali

Impianti per ponte fisso

Gli impianti dentali possono anche servire come pilastri per ponti fissi o come ancore per protesi mobili parziali o totali.

Faccette di ceramica

Sono la soluzione per i pazienti che presentano denti sani esteticamente ma le cui radici sono pesantemente danneggiate o macchiate. Si tratta di un restyling estetico del dente, soprattutto di quelli anteriori, ma anche un modo per proteggerlo e renderlo più forte.

Protesi a ponte e Corone

Questa tecnica riguarda prevalentemente i pazienti che hanno denti sani ma presentano qualche buco nell’arcata dentale. Le Corone possono ricoprire i denti danneggiati e le protesi a ponte andranno agganciate a loro, coprendo in questo modo la parte dell’arcata dentale colpita dalla perdita dei denti.

In conclusione

La perdita dei denti può essere emotivamente devastante ed influire pesantemente su tutti gli aspetti della vita di una persona. Ovviamente niente può rimpiazzare dei denti sani e naturali. Ecco perché è importante una sana prevenzione nell’arco della vita. L’utilizzo delle protesi mobili, a lungo andare può effettivamente causare perdita d’osso e oggi sono quindi viste come l’ultima soluzione possibile per la sostituzione dei denti persi. Le soluzioni, come abbiamo appena visto, per non dover convivere per il resto della vita con una dentiera ci sono. Scegliamo una strada alternativa e dimentichiamoci finalmente di avere dei denti finti in bocca. Torniamo a sorridere apertamente alla vita.


Contatta lo studio specializzato in impianti zigomatici Milano per un preventivo senza impegno!

Tecnica rigenerazione ossea

rigenerazione ossea

La chirurgia ossea ricostruttiva, altrimenti detta chirurgia ricostruttiva dell’osso, viene utilizzata nei pazienti con seri problemi odontostomatologici gravi.

E’ assolutamente necessario prima di eseguire un intervento di chirurgia ossea ricostruttiva, eseguire una radiografia panoramica delle arcate dentali ed una tac (Tomografia Assiale Computerizzata) al fine di valutare la reale carenza ossea e le problematiche correlate.

La chirurgia ossea ricostruttiva è assolutamente fondamentale per potere procedere successivamente al posizionamento dei nuovi impianti dentali. Nello specifico la chirurgia ossea ricostruttiva viene utilizzata la ricostruzione della cresta ossea utilizzando l’osso autologo. Quando questo è possibile rimane sempre il sistema migliore per favorire l’aumento della superficie ossea nel paziente.

Ancora la chirurgia osseo ricostruttiva è utilizzata per rigenerare l’osso attraverso l’uso combinato di biomateriali e membrane riassorbibili.

Ancora per il rialzo del seno mascellare, detto anche “Sinus Lift”, per ricostruire un osso che è stato danneggiato da un impianto precedente ed anche per una procedura chirurgica chiamata “Split Crest”.

Questi interventi possono essere eseguiti esclusivamente da medici chirurghi professionisti e specializzati. Rispetto al passato, oggi, grazie alle moderne tecnologie è possibile effettuare interventi di ricostruzione ossea e successivamente l’istallazione di nuovi impianti dentali anche in situazioni che un tempo erano ritenute altamente improbabili.

rigenerazione ossea

Viene utilizzata anche a fini estetici, quando per esempio una dentatura non proprio ottimale pregiudica al pazienta la possibilità di poter sorridere. I pazienti che devono sottoporsi ad un intervento di chirurgia ossea ricostruttiva, oltre a dover vincere la paura ancestrale nei confronti della chirurgia ed in particolare proprio nei riguardi del dentista, devono anche essere informati sulle tecniche metodiche dell’intervento e sulla qualità dei materiali utilizzati quando questi non sono prelevati dal corpo del paziente.

Tra le varie innovazioni introdotte per effettuare un intervento di chirurgia ossea ricostruttiva, l’utilizzo della “piezochirurgia” è da considerarsi la migliore tecnica attualmente in vigore.

Grazie all’utilizzo di sottili strumenti in grado di trasmettere microvibrazioni a frequenza ultrasonica, il chirurgo riesce a tagliare l’osso con maggior precisione causando anche minor trauma all’osso del paziente ed una minore fuoriuscita di sangue. Tutto questo naturalmente è ad esclusivo vantaggio di una miglior ripresa post operatoria ed un minor tempo di guarigione per il paziente.

Questa nuova tecnologia è molto diffusa, negli ambulatori all’avanguardia, quando si effettua il prelievo l’innesto osseo, nel caso in cui si deve effettuare un rialzo del seno mascellare o per effettuare una espansione crestale, ovvero tutti quegli interventi effettuati nelle vicinanze dei nervi o dei vasi sanguigni.

Alternativa alla rigenerazione ossea ?

Oggi è possibile ovviare alla rigenerazione ossea con l‘implantologia zigomanica , maggiori informazioni sul sito : http://impianticonpocoosso.it

Scheletrati e dentiere? Potete buttarli!

Atrofia dell'osso mascellare

Finalmente oggi è possibile riavere il sorriso perfetto, per chiunque, a qualsiasi età! Tranquilli non sto parlando di usare le solite fastidiosissime protesi mobili (scheletrati e dentiere) che, come è stato trovato recentemente, danno più problemi che benefici, ma potrete riavere tutti i vostri denti ben fissi e saldi, ringraziando le tecniche rivoluzionarie della chirurgia di implantologia dentale.

Impianto dentale singolo avvitato

Perché evitare scheletrati e dentiere

Entriamo nei dettagli dell’argomento e cerchiamo di analizzare insieme il perché l’uso di scheletrati (ponti dentari) e dentiere producono, in una persona di mezza età, più danni che altro. La motivazione va ricercata, più che altro, nella fisiologia delle persone ed in particolar modo nel fatto che una volta tolti tutti i denti dalla bocca (per edentulia o estrazione) lentamente l’osso della mascella superiore comincia ad assottigliarsi, infliggendo acute fitte nei pazienti con i ponti o la dentiera che cominciano a essere traballanti. Atrofia dell'osso mascellareSi può anche correre ad utilizzare cuscinetti e paste adesive che aiutino la dentiera a restare nella sua sede, ma purtroppo questo comporta l’aggravamento dell’atrofia che può essere contrastata solamente con il dolorosissimo innesto osseo.

L’implantologia dentale è la soluzione

A questo dolorosa tribolazione, che potrebbe durare parecchi mesi, prima di riuscire ad avere una soluzione risolutiva è, invece, da favorire la soluzione che porterà al recupero delle situazioni che vengono a crearsi dopo un’estrazione, o di pazienti che sono affetti da edentulismo (la mancanza dei denti) totale o parziale, con l’innesto negli alveoli dentari di nuovissimi impianti dentali, sui quali più avanti verranno posizionati degli stupendi denti in zirconio ceramica, tramite i quali, il paziente potrà fin da subito mostrare uno smagliante e perfetto sorriso!

Sfortunatamente, non tutti i dentisti hanno preso la specializzazione in implantologia dentale, quindi prima di affrettare la decisione che vi rivoluzionerà la vita, cercate di fare molte visite di controllo, andate da più medici per ascoltare più pareri e fatevi rilasciare più preventivi per poter confrontare i prezzi.

Scegliere bene anche i materiali

In fondo, la scelta, spetta solamente a voi, ma prima di farvi convincere da un prezzo a buon mercato, dovrete analizzare attentamente anche la qualità dei materiali che vi proporranno. Ovviamente le resine polimeriche sono materiali ottimi per realizzare denti con una funzione provvisoria, ma guardatevi bene da utilizzarle anche per i denti definitivi. L’unico materiale che ci sentiamo di raccomandarvi è lo zirconio ceramica che viene chiamato anche solamente zirconia. Materiale duro come l’acciaio, ma di un bellissimo bianco candido come lo smalto dei nostri denti. Finora è il miglior materiale che l’odontotecnica abbia prodotto per poter realizzare protesi definitive e fisse di qualità ed altissima estetica.

Il desiderio di perdere peso velocemente

integratori

Quando si hanno problemi di sovrappeso si ha sempre il desiderio di perdere i chili di troppo in modo veloce, soprattutto se il peso origina problemi di salute, quali patologie a carico del sistema cardiovascolare, obesità, infarto, ictus e molto altro, oltre che disagi estetici e psicologici.

Per raggiungere facilmente e rapidamente il peso forma si può ricorre all’uso di integratori naturali. Un concreto aiuto ci viene fornito dalla ditta individuale di Chiaberge Mara, distributrice indipendente dei prodotti di Herbalife International, specializzata sia nel benessere che nella nutrizione. Collegandosi al suo sito, benessereperte.torino.it, si viene a conoscenza delle migliori soluzioni per sconfiggere definitivamente ed in modo naturale il problema del peso.

L’azienda propone tre tipi differenti di integratori ovvero gli antifame, i brucia grassi ed i blocca grassi, da impiegare a seconda delle proprie caratteristiche fisiche e delle proprie necessità. Impiegando gli integratori antifame, realizzati con estratti di piante, minerali ed un acido grasso polinsaturo quale l’olio di pino coreano ricco di acido linoleico, si riesce ad attenuare la sensazione di fame ed il desiderio di mangiare fuori pasto e, conseguentemente, si evita l’introduzione eccessiva di grassi e calorie.

integratori

Ricorrendo agli integratori brucia grassi, composti principalmente da caffeina, guaranà, tè verde, cola, erba mate, eccetera ed arricchiti con diuretici naturali, iodio ed antiossidanti, si accelera il metabolismo invogliando l’organismo a bruciare più rapidamente i grassi ingeriti con gli alimenti. Con gli integratori blocca grassi realizzati, nella maggior parte dei casi, con estratti vegetali si riesce a limitare l’assimilazione sia dei carboidrati che dei grassi che si assumono con l’alimentazione quotidiana.

La vasta gamma di integratori naturali, di cui Herbalife dispone, sono stati studiati da medici, nutrizioni e scienziati con la finalità di assicurare una perdita di peso rapida e, soprattutto, di impedire di riprendere i chili persi. a tutto vantaggio della salute. La ditta propone innumerevoli tipi di soluzioni nutrizionali per perdere peso, prodotti che abbinati ad un’alimentazione sana ed equilibrata ed ad un stile di vita dinamico assicurano una perdita di peso rapida e senza grandi sacrifici e rinunce.

Sarà sufficiente contatta la ditta per entrare in contatto con persone qualificate in grado di dare consigli e suggerimenti sia su quali integratori utilizzare per ritrovare il peso desiderato che su come mantenersi in forma ed in salute. Se si è alla ricerca di una soluzione concreta e funzionale per perdere peso rapidamente, gli integratori Herbalife, distribuiti dalla ditta di Chiaberge Mara ubicata a Collegno (To) in via XX Settembre al numero 1, soddisfano questo obiettivo.

Odontoiatri e implantologi al vostro servizio

impianti-con-poco-osso

L’odontoiatria moderna ha avuto una grande spinta in avanti dall’evoluzione della tecnologia e delle tecniche chirurgiche e ormai sono molti i pazienti che devono ringraziare queste innovazioni, se grazie a loro hanno finalmente ritrovato il sorriso. Fino a qualche decennio fa, una volta che il paziente aveva perso tutti i denti, restava solamente una cosa da fare: convincerlo a portare una dentiera mobile per tutti i giorni che gli restavano da vivere. Oggi, fortunatamente, non è più così. Finalmente anche chi ha perso tutti i denti, può tornare a ritrovare il sorriso, grazie all’implantologia odontoiatrica.

Un po’ di storia

L’implantologia ha visto con il Prof. P-I Branemark, un fisico di origini svedesi, la propria nascita intorno agli anni ’60 e fu salutata da tutta la comunità odontoiatrica di allora, come una vera innovazione che avrebbe lasciato il segno. Oggi è una branca della medicina di cui l’odontoiatria non può più fare a meno, tanti sono i casi delicati, anche in Italia, che si è riusciti a risolvere, grazie ad essa.

Gli impianti ai denti con poco osso

Quando oggigiorno ci si imbatte in un nuovo caso clinico, si cerca di risolverlo evitando tecniche interventistiche troppo invasive, che arrechino troppo fastidio ai pazienti e che li obblighino a tornare per troppe sedute. impianti-con-poco-ossoAccanto alle sempre più collaudate tecniche implantari All on 4™ e All on 6™, oggi è possibile eseguire un impianto denti con poco osso anche su quei pazienti che hanno una grave atrofia, cioè una mancanza accentuata, dell’osso mascellare superiore.

Questa nuova tecnica è possibile grazie all’invenzione di impianti in titanio molto più lunghi di quelli da inserire nell’osso mascellare, che vanno ad ancorarsi in maniera molto salda all’interno dell’osso zigomatico e che prendono, appunto, il nome di impianti zigomatici.

N°1 in Italia!

Con all’attivo oltre 30.000 casi di implantologia già risolti, di cui una gran parte con la tecnica zigomatica, l’implantologia moderna ha tutte le carte in regola per essere accolta e conosciuta anche dal grande pubblico. L’informazione che emerge dall’analisi degli studi clinici è che gli impianti ai denti con poco osso sono possibili e che non si è più costretti sorridere a denti stretti, dietro ad una scomoda e fastidiosa dentiera, ma da oggi sarà possibile tornare a sognare di avere nuovamente dei bei denti fissi e che funzionano a meraviglia, a qualsiasi età!

Contattate subito un Centro Specializzato per un impianto denti con poco osso e prendete un appuntamento per una visita di controllo!


Articolo a cura di Seo Business, la vostra Web Agency

Perché si ricorre agli impianti zigomatici?

impianti-zigomatici

Si ricorre agli impianti zigomatici nel momento in cui si riscontra nel paziente una elevata carenza o atrofia ossea nella mascella poiché permettono di ancorare la protesi all’osso dello zigomo.

L’operazione avviene in anestesia totale ed è preceduta da un esame (TAC) di preparazione.

L’intervento si articola in tre fasi:

  • nella prima fase vengono tagliati i tessuti del seno mascellare (uno dei quattro seni paranasali) per mettere in vista e localizzare con assoluta precisione l’osso zigomatico;
  • nella seconda fase si predispongono, con tecniche tradizionali, i tunnel implantari sui quali verranno inserite le radici artificiali (fixtures) che hanno una lunghezza che va dai 40 ai 45 mm;
  • con la terza fase si suturano i tessuti incisi e si procede con il prendere il calco dentario finale sulla base del quale l’odontotecnico predispone la protesi definitiva che, addirittura, potrà già essere applicata il giorno successivo all’intervento.
La fotografia evidenzia come cambino anche i lineamenti del volto di un paziente, prima dell’impianto e dopo l’impianto.

impianti-zigomatici

Vediamo quali sono i vantaggi di questa tecnica innovativa:

  • Poche complicazioni: nel 5% dei casi si è constatato l’insorgere di una sinusite o di un’alterazione alla sensibilità dello zigomo. Sono comunque complicanze rare e risolvibili nel giro di qualche giorno con una corretta terapia.
  • Nessuna cicatrice: i tagli riguardano solo i tessuti interni, non c’è quindi motivo per avere segni visibili dopo l’operazione.
  • Dolore lieve: il paziente affronta l’operazione in anestesia totale e solo nelle ore successive sentirà un lieve fastidio, trattabile con semplici antidolorifici.
  • Percentuale molto elevata di successo dell’operazione; si parla di una percentuale che va dal 98 al 100%.
  • Compatibilità con il lavoro che si svolge: a differenza di altre tecniche impiantistiche richiede un’assenza minima dal proprio posto di lavoro (3-4 giorni al massimo).
  • Comfort funzionale ed estetico: i pazienti che hanno già affrontato l’operazione si sono adattati in fretta al nuovo impianto, senza grossi disagi.
  • Stabilità: il nuovo impianto è saldamente ancorato ai supporti inseriti nell’intervento ed il paziente utilizza i nuovi denti senza grandi preoccupazioni.
  • Rapidità dell’esecuzione e dell’ottenimento dei risultati: l’operazione dura circa due ore e risolve all’istante il problema del paziente. Nelle 24 ore successive può essere applicata un apparecchio provvisorio e non appena quello nuovo sarà pronto potrà essere subito avvitato e dal giorno successivo il paziente potrà di nuovo parlare, sorridere e mangiare a piacimento.

Per maggiori informazioni rivolgetevi allo Studio Dentistico specializzato in impianti zigomatici a Milano e a Torino.