Consigli utili

now browsing by category

 

Risparmiare con le nuove lampade a LED

illuminazione-torino

Un argomento che sta a cuore a molti italiani è il risparmio energetico e saremmo dei pazzi se non ci accorgessimo, che ormai tutto il mercato gira intorno ad esso: infatti, sono venute alla luce aziende che hanno conquistato posizioni molto prestigiose su tutto il territorio italiano.

Una delle spese più familiari, che puntualmente si presenta ogni due mesi, sulla quale è facile operare un significativo risparmio sia per le imprese, private o pubbliche e anche per i cittadini, è la spesa per l’energia elettrica tenuta per l’illuminazione degli ambienti. Da quando è entrata in vigore la Direttiva 2012/27/UE l’Unione Europea che ha mostrato agli stati membri i traguardi di risparmio energetico da concretizzare entro il 31/12/2020, i massimi produttori di lampadine ad incandescenza hanno differenziato la loro produzione, mettendo così sul mercato delle nuove lampadine ove la luce si può formare in un modo diverso, chiamate appunto a LED.

Cosa sono i LED?

L’acronimo inglese, che letteralmente significa Diodo ad Emissione Luminosa si rapporta alla tecnologia di emanazione della luce, purtroppo senza favorire la comprensione del risparmio energetico che ne ricava, adottandole. illuminazione-torinoPerò possiamo individuare la classe di consumo energetico, guardando semplicemente l’etichetta colorata che deve essere, in relazione alle disposizioni europee, scritta sulla confezione, grazie alla quale possiamo subito comprendere che rispetto alle classiche lampadine ad incandescenza, quelle a LED (con intensità luminosa alla pari) riescono a consumare l’85% di elettricità in meno!

Cosa sono i Watt?

Da quando le prime lampadine ad incandescenza sono state inserite sul mercato, siamo stati abituati a pensare in termini di potenza, o come sostiene qualcuno scorrettamente, con i termini di wattaggio, pensando che una lampadina a incandescenza con Watt più alti sia più potente (infatti 60 è maggiore di 40), senza pensare invece che i Watt sono soltanto il significato di potenza, ma che l’unità di misura della luminosità è denominato Lumen. Inoltre, una buona parte della potenza che viene consumata da una lampadina ad incandescenza, si tramuta nel calore che è disperso attraverso il vetro, contenente il filamento di tungsteno sottovuoto, e tutta quella potenza che viene dispersa non servirà ad illuminare un bel niente!

Risparmio ed efficienza

La tecnologia LED delle nuove lampadine non sono le uniche a risparmio energetico, sul mercato troviamo le lampadine fluorescenti compatte (in classe A) e le lampadine alogene (in classe B o C), ma per poter capire meglio quale lampadina abbia il maggior coefficiente di luminosità, dobbiamo guardare la tabella riportata. tabella-lumenLeggendo la tabella vediamo in modo molto evidente come le lampadine con tecnologia a LED abbiano il più notevole coefficiente di luminosità percepito a occhio nudo risultando così le più funzionali in termini di risparmio energetico.

Conclusioni

Ci sarebbe ancora molto da trattare sull’argomento toccando molteplici argomenti ancora, ma non vogliamo annoiarvi e preferiamo così passare il testimone agli esperti del settore dell’illuminazione Torino che saranno sempre a disposizione di privati e aziende per tutti i tipi di consulenza energetica.


Articolo pubblicato da Seo Business, la tua Web Agency a Torino